Antimafiduemila.com

Antimafiduemila.com

TO: cronaca@corrierefiorentino.it, enrico.rossi@regione.toscana.it, tg1_speciali@rai.it, segr.pna.dna@giustizia.it, bonafede_a@camera.it, lettere@ilfattoquotidiano.it, posta@associazionemagistrati.it, segreteria@antimafiaduemila.com, info@finoaprovacontraria.it,

Firenze, 8.1.20

Non le piace la riforma della prescrizione?” viene domandato il 4.1.20 dal ‘Corriere Fiorentino’ al moriturus (politicamente parlando) Presidente della Regione Toscana. Che risponde: “Non mi piace nel modo più assoluto. E’ profondamente sbagliata”.

Al termine dello ‘Speciale TG1‘ dedicato al 40° anniversario dell’uccisione di Piersanti Mattarella, viene ricordato come nella sentenza di assoluzione di Andreotti i reati attribuitigli antecedenti al 1980 sono prescritti: e se invece non lo fossero, si riscriverebbe tutta un’altra storia? Purtroppo con i se e con i ma non si fa molta strada.

La politica è una malattia contro cui non esiste vaccino. Continuerò ad impegnarmi… nel bureau della Feps, Foundation for European Progressive Studies”, ribatte sempre il Presidente Rossi quando gli viene chiesto cosa vuol fare da grande.

Ora è vero che in inglese il termine “prescription” viene usato principalmente per le ricette mediche, però a questo punto il consiglio è che costui semmai si dedichi agli European Prescription Studies per curarsi.

Infatti lo stesso giorno su ‘il Fatto Quotidiano’ Gian Carlo Caselli afferma che “In tutti i Paesi europei (salvo la Grecia) la prescrizione si interrompe definitivamente o con il rinvio a giudizio o con la sentenza di primo grado. In Italia invece – prima della riforma del 1° gennaio – non c’era alcun blocco definitivo, ma solo sospensioni temporanee”.

La cosa ottimale sarebbe che, basandosi sui dati Eurostat, la prescrizione venga interrotta nel caso in cui i tempi eccedessero quelli della media europea, così da stimolare il sistema italiano a velocizzarsi. Anche perché chi paga i danni se un magistrato si ‘dimentica’ un fascicolo per più di nove anni? ( http://www.civitasdemocratica.it/2019/12/10/al-procuratore-generale-della-cassazione/ )

Secondo il sito ‘Antimafia Duemila’ “La prescrizione crea disuguaglianze”.

Ma fino a prova contraria, senza blocco della prescrizione non solo “salvo la Grecia”.

Salvo Lima* e dintorni.

Cordialmente

Giovanni Amaducci

(CivitasDemocratica.it)

*nota città sudamericana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation