jeancocteaucinema.com, ansa.it

jeancocteaucinema.com, ansa.it

TO: franco@bassanini.it

CC: lettere@ilfattoquotidiano.it, eventiculturali.firenze@sns.it, centrostudi@associazionecalamandreibarile.it, redazione@astrid.eu,

Firenze, 15.11.19

Non si era neanche finito di scrivere sulle avventure che avevano portato alla privatizzazione di Telecom all’epoca in cui Ciampi era Ministro del Tesoro in vista di un convegno a lui dedicato ( http://www.civitasdemocratica.it/2019/11/08/pasta-alla-calamandrei/ ) come spunto di riflessione sulla guida del patrimonio pubblico da parte dei partiti a 360° (Mose di Venezia ‘doget’), che lo stesso giorno esce un articolo su ‘il Fatto Quotidiano’ dal titolo “La carica dei boiardi per soccorrere Tim con i soldi della Cdp”.

Nel suddetto pezzo dell’8.11.19 si legge che “si parte forse già oggi con l’assemblea di Cdp dove il Tesoro (che ha l’82%) coopterà in cda Franco Bassanini… Per l’eterno costituzionalista, deputato e ministro per decenni, iscritto a turno a quasi tutti i partiti, è l’ennesimo ritorno: ha già presieduto la Cassa dal 2008 al 2015, poi Renzi lo sostituì con Claudio Costamagna… Il 79 boiardo, vent’anni fa uomo forte dei governi che vollero Telecom Italia privatizzata e consegnata alle scalate private a debito che l’hanno scassata… Bassanini è presidente di Open Fiber, la società della fibra ottica messa in piedi da Cdp e Enel per obbedire all’ordine di Matteo Renzi di costruire una rete statale alternativa a quella di Tim”.

Per la precisione, all’epoca dell’avvento dei ‘capitani coraggiosi’ su Telecom, oggi Tim, egli era Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio (Governo D’Alema); nonché attuale Presidente di ‘Astrid‘ (Fondazione per l’Analisi, gli Studi e le Ricerche sulla Riforma delle Istituzioni Democratiche e sulla innovazione nelle amministrazioni pubbliche).

Ma a proposito di avventure, va detto che per rimanere tutti questi anni sulla breccia bisogna essere un autentico cane di razza.

Rin tin Tim?

Cordialmente

Giovanni Amaducci

(CivitasDemocratica.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation